Gruppo Nolan: joint-venture in Brasile

Gruppo Nolan: joint-venture in Brasile

In un momento in cui tutti sembrano delocalizzare le produzioni verso paesi con lavoro a basso costo, ci fa davvero piacere riscontrare che ci sono aziende italiane che, pur stringendo alleanze all'estero, lo fanno per esportarci la loro produzione. Il Gruppo Nolan (fondato nel 1972 ed attualmente leader europeo nella produzione dei caschi da motociclista con i marchi X-LITE, NOLAN e GREX) si appresta ad entrare nel mercato brasiliano in joint-venture con il Gruppo Vaz di San Paolo, facente capo alla famiglia Zezze di origine italiana.

L’appeal dei marchi, la storia, la tecnologia e la grande immagine del Gruppo Nolan, supportata dai due Campioni del Mondo nella MotoGP Jorge Lorenzo e Casey Stoner, oltre ai due piloti in lizza per il titolo nel mondiale Superbike Carlos Checa e Marco Melandri (in foto: l'evento con i piloti dello scorso settembre), hanno sviluppato una domanda crescente nel mercato brasiliano, a tal punto da ispirare questo progetto strategico con il Gruppo Vaz. 

Il Gruppo Nolan comprende i quattro marchi X-lite (la cui produzine comprende solo caschi high performance in fibre composite), Nolan (caschi hi-tech in policarbonato), Grex (caschi medium positioning in policarbonato), NCA (caschi in policarbonato per la GDO), vanta 367 dipendenti e una produzione, nel solo 2010, di circa 500.000 caschi moto prodotti (tutti in Italia, nello stabilimento di Brembate di Sopra, Bergamo) nel 2010;

Il Gruppo Vaz, nel 2010, ha prodotto 3,2 milioni di kit corone/pignone/catene moto, 1 milione fra pastiglie e ganasce moto, 10 milioni di pastiglie freni auto e 340 mila caschi moto, conta 850 dipendenti e ha, ovviamente, una produzione al 100% Made in Brazil.

Il Gruppo Vaz nel 2011 distribuirà nel mercato brasiliano i prodotti Nolan N62 e N90, assemblati ed omologati in Brasile con componenti provenienti dall’Italia. In seguito, lo sviluppo della collaborazione prevede la produzione di una collezione Nolan “100% Made in Brasile”.  I prodotti continueranno ad essere creati e progettati in Italia, ma tutto il ciclo produttivo verrà gestito negli stabilimenti brasiliani del Gruppo Vaz.


“In questo 'clamoroso' momento storico per l’economia globalizzata abbiamo trovato un’alternativa alla 'Cina-mania',  grazie ad una famiglia di imprenditori italiani molto affermati in Brasile (Gruppo Vaz della Famiglia Zezze). Il nostro obiettivo è servire il mercato sudamericano con una produzione locale di grande qualità, sviluppando una collaborazione che porterà il Gruppo Nolan ad avere una gamma di caschi progettati in Italia e prodotti in Brasile. L’operazione è stata concepita nel Gennaio 2010.  L’Italianità dei due partner è stata la molla che ha generato feeling tra le due aziende fin dall’inizio. Condividiamo gli stessi valori  ed obiettivi aziendali. Nel Gruppo Vaz abbiamo trovato entusiasmo imprenditoriale, voglia di investire  e tanta competenza tecnica.  Il sogno? Diventare la marca numero uno in Brasile così come lo è la Fiat nell’auto!” – ha commentato Alberto Vergani, presidente del Gruppo Nolan.

“A distanza di 2 anni dall’inizio della nostra produzione di caschi moto, nel 2009," ha fatto eco Zezze, "consideriamo questo il momento più importante per questa divisione. Insieme al Gruppo Nolan, abbiamo una gamma completa per il mercato sudamericano, con servizio locale rapido, altissima qualità e costi competitivi. Sicuramente con la tecnologia ed il know- how  del Gruppo Nolan, riusciremo ad arrivare al primo posto nel mercato”.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

BMW: 19/20 Febbraio, open weekend

BMW: 19/20 Febbraio, open weekend
in Altre notizie

Raikkonen con Kawasaki nel mondiale cross

Raikkonen con Kawasaki nel mondiale cross
in Offroad

Un libro in omaggio ai possessori di Yamaha R1SP... con Rossi

Un libro in omaggio ai possessori di Yamaha R1SP... con Rossi
in Libri e giornali

Honda CBR1000RR Casey Stoner replica, ma solo per l'Australia

Honda CBR1000RR Casey Stoner replica, ma solo per l'Australia
in Moto e mercato