Motogiro d'Italia 2014, l'anno del Centenario

Motogiro d''Italia 2014, l''anno del Centenario

Davanti a una numerosa e attenta platea di appassionati ed ex piloti, è stata presentata l’edizione 2014 della Rievocazione Storia del Motogiro d’Italia, organizzato come di consueto  dal Moto Club Libero Liberati – Paolo Pileri di Terni in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana.

Alla presentazione del “Motogiro del Centenario” sono intervenuti il presidente del moto club Massimo Mansueti, Luca Leardi della commissione Turismo della FMI e Andrea Albani responsabile del settore marketing dell’autodromo Marco Simoncelli di Misano che in questa edizione è una delle strutture che supportano la manifestazione, insieme all’EICMA.

In sala anche Giuliano Maoggi vincitore della classe 125 del Motogiro del 1953 e Remo Venturi che si aggiudicò la classifica assoluta dell’edizione del 1957.

Assente all’ultimo momento Pierpaolo Bianchi, campione del mondo della 125 nel 1976 con la Morbidelli che ha però ufficializzato la sua partecipazione al Motogiro del Centenario. 

Tutti gli interventi hanno evidenziato l’importanza di questa manifestazione, ormai considerata la Mille Miglia delle moto, importanza che si va evidenziando anche a livello internazionale, visto che come ha sostenuto Mansueti, “ormai i due terzi dei partecipanti sono stranieri, tanto che a oggi, fra gli 80 iscritti all’edizione 2014, vi sono solo cinque italiani”. 

L’edizione 2014 si svolgerà interamente nel nord –ovest della penisola per un totale di 1600 i chilometri divisi in sei tappe, con partenza e arrivo all’interno del Misano World Circuit. La manifestazione si aprirà con le operazioni preliminari il 22 giugno nel paddock dell’autodromo “Marco Simoncelli” di Misano. La prima tappa che è anche la più lunga con i suoi 320 km,  porterà i “Motogirini” da Misano a Salsomaggiore Terme il 23 giugno, dalla nota stazione termale il 24 si arriverà ad Alba dopo aver percorso 260 km. e da qui il giorno successivo si arriverà a Pinerolo per poi far nuovamente ritorno ad Alba dopo 247 Km. Dalla cittadina famosa nel mondo per i suoi vini e i suoi tartufi, il 26 si giungerà a Rapallo dopo 248 km. quindi il 27 la quinta tappa lunga 266 km porterà il gruppo a Montecatini Terme e infine la sesta e ultima frazione che, dal centro termale toscano, riporterà il Motogiro a Misano dopo un balzo di quasi 300 km.  

Fra le moto storiche già iscritte alla gran fondo, molte sono veri e propri gioielli costruiti nella prima metà degli anni cinquanta e fra questi anche alcuni che hanno preso parte alle edizioni agonistiche svoltesi dal 1953 al 1957. Praticamente tutte le case del tempo sono presenti alla rievocazione storica, con forte preponderanza di Ducati, Gilera, MotoBi, MV Agusta, Benelli, Mondial, Moto Morini e Guzzi, ma non mancano Mival, Beta, Maserati, Laverda, Bianchi, Parilla, Maico, Bultaco, Bartali e Perugina. 

“MOTOGIRO D’ITALIA” EDIZIONE DEL CENTENARIO,MOTOVEICOLI E CLASSI:
I motocicli ammessi al raid saranno suddivisi nelle seguenti  categorie:
CATEGORIA RIEVOCAZIONE STORICA
Motocicli con assetto sportivo costruiti fino all’anno 1958 con le seguenti cilindrate: fino a 175 c.c. - N.B. ai fini della classifica si intende classe unica fino a 175 c.c..
CATEGORIA VINTAGE
Motocicli e scooter, anni dal 1958 al 1969 (dando la preferenza a quelli costruiti dal 1966 al 1969, anni in cui si disputarono i Motogiri d’Italia di regolarità organizzati direttamente dalla F.M.I..  Tutte le cilindrate. - N.B. ai fini della classifica, la stessa sarà unica, scooter più moto.
CATEGORIA CLASSIC
Motocicli di qualsiasi marca o modello costruiti dall’anno 1970 all’anno 1978 (è preferibile un assetto sportivo)  - N.B. ai fini della classifica, la stessa sarà unica.
CATEGORIA MOTOGIRO D’ITALIA ( Motogiro d’Italia, di oggi) costruiti dal 1979 ad oggi.
Mezzi di tutte le cilindrate e tipologie (moto, scooter, sidecar ecc.) così suddivisi:
N.B. ai fini della classifica, la stessa sarà unica, scooter più moto ecc.
CATEGORIA TURISTICA (Senza classifica)
Per tutti i partecipanti che seguiranno la Manifestazione come semplici Turisti e che dovranno obbligatoriamente effettuare alcuni controlli a timbro al fine di mantenere la media oraria.
Categoria aperta a tutti i tipi di mezzi (Moto, Scooter; Sidecar, ecc.)

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

New entry : HRC team

New entry : HRC team
in Per sorridere un po'

Caschi FGTR Classic By Momodesign

Caschi FGTR Classic By Momodesign
in Accessori moto

Cudlin squalificato... per sbaglio!

Cudlin squalificato... per sbaglio!
in Motomondiale