EICMA 2014: Hero MotoCorp pronta a sbarcare in Europa

di redazione Italia MotoCorse.com - OF

EICMA 2014: Hero MotoCorp pronta a sbarcare in Europa

Durante l’ultima edizione di EICMA, il grande produttore indiano di mezzi a due ruote Hero MotoCorp ha annunciato i propri piani di ingresso nel mercato europeo, che avverrà entro la fine del 2015. Nella prima fase, Hero ha in programma di lanciare i suoi prodotti in Italia, Spagna e Francia; Regno Unito e Germania saranno invece tappe successive. Per cominciare la compagnia lancerà in questi mercati il suo primo scooter ibrido seriale Leap e di seguito porterà altri modelli tra cui scooter e motociclette. Il fatto ha un certo rilievo se si pensa che non parliamo di uno dei tanti produttori attivi nei nuovi mercati emergenti ma del più grande per volumi.

Come ci ricorda il CEO  Pawan Munjal “Oggi, una moto venduta su 10 al mondo è una moto Hero e una venduta ogni due in India è una due ruote di Hero".


GRADUALMENTE. Se al momento sappiamo che il Leap sarà un piccolo veicolo ibrido con motore elettrico da 8 kw supportato da un classico 125cc (3 i litri di serbatoio) quello che più interessante è il fatto che dal quartier generale di Nuova Delhi sono annunciati investimenti per 800 milioni di dollari, nello sviluppo a livello globale del prossimo biennio. Grazie a una rapida espansione, Hero è presente in più di 20 paesi in America Centrale e America del Sud, Africa dell’Est e dell’Ovest e Asia.
L’Italia è inoltre la sede di due alleanze strategiche: Engines Engineering e Magneti Marelli – entrambi di Bologna. Engines Engineering è partner tecnologico di Hero MotoCorp, mentre con Magneti Marelli è attiva una joint venture in India per lo sviluppo di tecnologie di iniezione del carburante. 

GLOBALMENTE. Oltre al mercato domestico in India, Hero oggi vende i propri prodotti in Sri Lanka, Nepal, Bangladesh, Egitto e Turchia in Asia; Peru, Ecuador e Colombia in Sud America; Guatemala, Honduras, El Salvador e Nicaragua in America Centrale; Kenya, Mozambico, Tanzania e Uganda nell’Africa dell’ Est; Burkina Faso, Costa D’avorio, Repubblica Democratica del Congo e Angola nell’Africa dell’Ovest; e Etiopia in Nord Africa.
Sono in fase di avvio due impianti di produzione all’estero in Colombia e in Bangladesh che andranno a regime tra il 2015 e il 2016. In partnership con distributori locali, sono state create unità di assemblaggio in Kenya, Tanzania e Uganda. 
Mantenendo ferma la sua vision di diventare un marchio globale, Hero MotoCorp arriverà nel mercato americano e in quello Brasiliano entro il 2016. Lo scorso anno, la Casa è diventata la più veloce al mondo nel produrre 50 milioni di due ruote.  
  

 
PUNTI PRODUTTIVI. Hero MotoCorp ha quattro impianti di produzione all’avanguardia in India insieme alla sua ‘Garden Factory’, certificata IGBC classe platino, di recente costruita a Neemrana nello stato dell’India settentrionale del Rajasthan, che ha portato la capacità produttiva a superare i 7,5 milioni di motocicli e scooter. Sono in costruzione due ulteriori stabilimenti in India. Non appena operative, tutte queste fabbriche – incluse quelle in Colombia e Bangladesh -  porteranno la capacità produttiva totale di Hero MotoCorp a oltre 12 milioni di mezzi a due ruote.  Entro il 2020, la società mira ad arrivare in oltre 50 Paesi con più di 20 impianti di assemblaggio nel mondo.
 
 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Macau Motorcycle Grand Prix 2014: Stuart Easton torna e fa poker

Macau Motorcycle Grand Prix 2014: Stuart Easton torna e fa poker
in Campionati e trofei nazionali

Easton Wins 2014 Macau Grand Prix

Easton Wins 2014 Macau Grand Prix
in SBK

Sterling Autocycle: meta raggiunta

Sterling Autocycle: meta raggiunta
in Moto e mercato

Nexx SX.10: jet compatto d’avanguardia

Nexx SX.10: jet compatto d’avanguardia
in Abbigliamento moto