CIV, Imola: Panigale in pole position!

di Redazione MotoCorse.com

CIV, Imola: Panigale in pole position!

Stabilite oggi sul circuito “Enzo e Dino Ferrari” di Imola le griglie delle cinque partenze che caratterizzano il Campionato Italiano Velocità moto 2012. Domani, domenica di Pasqua, si correrà la seconda tappa del tricolore che vedrà scendere in pista oltre 130 moto nelle sette classi: notevoli i tempi fatti segnare dai migliori nella seconda sessione di qualifiche, con una sorpresa nella Stock 1000.

COSI’ SULLE GRIGLIE DI PARTENZA
Grande protagonista delle prove Stock 600 è stato Nicola J.

Morrentino. Il campano del Team Elle 2 Ciatti (scivolato nel finale senza conseguenze) ha portato la sua Yamaha alla pole position grazie al crono di 1’53”397, migliorando di quasi due secondi il suo limite di ieri e di oltre un secondo la pole stabilita qui una settimana fa in occasione del Campionato Europeo.Alle sue spalle si è piazzato il giovane romagnolo Franco Morbidelli (Yamaha – RCGM Faber Team), che con un gran tempo nel finale ha sopravanzato di un decimo il leader della classifica Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia FMI). In seconda fila, Luca Vitali, Stefano Casalotti e la rivelazione di giornata, Filippo Benini. 


Sorpresa nella Stock 1000, che ha visto centrare la pole position da Ivan Goi in sella alla nuova Ducati Panigale (Team Barni): il mantovano ha stabilito un ottimo 1’50”883 che gli sarebbe valso il quinto posto sulla griglia di partenza del round di Coppa del Mondo della scorsa settimana e che gli ha assicurato per domani la partenza al palo. “Dal Mugello sono cresciuto molto anche grazie alla tranquillità che si respira al box e i consigli dei ragazzi del team – ha detto Ivan – la pole di oggi mi rende fiducioso in vista della gara. Con l’asciutto abbiamo un buon passo anche se il meteo non promette nulla di buono”. Dietro di lui si è piazzato il compagno di squadra Simone Saltarelli con la “vecchia” 1098: il marchigiano ha provato in tutti i modi a strappare il primo posto all’ex-campione italiano ma alla fine si è dovuto accontentare del secondo. Alle sue spalle il lombardo Fabrizio Perotti (BMW – Play Racing) seguito dal leader della classifica Corradi e da Alessio Velini.

Bella la sfida a quattro per la pole position della Superbike: alla fine a spuntarla è stato il milanese Fabrizio Lai, che in sella alla Ducati firmata Althea Racing by Echo ha stabilito un 1’49”097 che gli è valso il primo posto. A poco più di un decimo di secondo da lui, il campione in carica e leader della classifica Matteo Baiocco (Ducati – Team Barni) mentre a chiudere la prima fila c’è l’altra 1198 targata Barni, quella guidata dal lombardo Luca Conforti. Nella top five di giornata anche il toscano Gianluca Nannelli (Ducati – Grandi Corse), quarto davanti ad una delle sorprese della giornata, Davide Caselli.

A fare il fenomeno nella Moto3 è stato Kevin Calia: l’imolese ha girato forte sulla pista di casa, fermando il cronometro sul 2’03”814 in sella alla Honda del Team Elle2 Ciatti e assicurandosi la pole position. Alle sue spalle, per soli sette centesimi di secondo, si è piazzato il giovane bergamasco Andrea Locatelli (Honda) davanti alla Oral M3 preparata dal Team Italia Gabrielli e portata in pista da Manuel Pagliani, che chiude la prima fila. La seconda, invece, è caratterizzata dalla presenza del vincitore del Mugello, Matteo Ferrari, dall’altro pilota supportato dalla FMI, Michael Ruben Rinaldi e da Michael Coletti.

Arrivano i giovani nella 125 Gp: il 17enne Andrea Mantovani (Aprilia) ha soffiato la pole position al veterano e leader della classifica Riccardo Moretti (sulla moto indiana Mahindra) grazie ad un tempo di tutto rispetto: 2’02”309 per il ferrarese, che ha fatto meglio dell’ex-campione italiano di sei decimi di secondo. In terza posizione ha chiuso Lorenzo Dalla Porta (sfortunato protagonista di una scivolata nel finale) con l’Aprilia firmata O.R. by 2B Corse Zack M. mentre in quarta e quinta sono passati Simone Mazzola e Cristiano Carpi, entrambi su Aprilia.

Sette decimi di secondo meglio rispetto al suo crono di ieri sono bastati al russo Vladimir Leonov per conquistare il primo tempo della Supersport con 1’52”236, che gli sarebbe valso la partenza dalla seconda fila nella gara mondiale di domenica scorsa. Nella seconda sessione di qualifiche, il portacolori Yamaha del Team Yakhnich MS ha sopravanzato il romagnolo Roberto Tamburini (Honda) per soli due decimi. Tempo fotocopia anche per il corregionale di “Tambu”, la wild-card Massimo Roccoli, che in sella alla Yamaha del Team Bike Service – WTR Ten 10 si candida per un posto sul podio. Bravi anche Stefano Cruciani (Kawasaki) e Giuliano Gregorini (Yamaha) rispettivamente quarto e quinto al temine delle prove.

Ferruccio Lamborghini ha conquistato invece la pole position della Moto2: il bolognese del Team Quarantaquattro Racing è stato autore di un buon 1’53”429 e ha chiuso davanti al danese Robin Harms (Bimota – Edo Racing) e al campione in carica Alessandro Andreozzi (Andreozzi Reparto Corse).

HALL OF FAME CIV, BIANCHI: “RIVIVO LE STESSE SENSAZIONI DI UN TEMPO”
In occasione della premiazione delle Pole Position, è salito sul palco un grande protagonista della storia italiana delle due ruote. Stiamo parlando di Pier Paolo Bianchi, tre volte campione del mondo della 125 che è entrato di diritto nella Hall of Fame dell’italiano anche per i tre titoli tricolori conquistati nella stessa classe tra il 1975 e il 1980 con Morbidelli e MBA. “Rispetto ai miei tempi è cambiato tutto e non ci sono paragoni ma oggi, tornando nel paddock, ho provato le stesse sensazioni di quando correvo. I ragazzini di oggi? Sono più veloci di noi anche perché si è fatto molto dal punto di vista della sicurezza. I soldi contano all’inizio della carriera ma la cosa più importante è il talento. Senza i quello non si va da nessuna parte”.

IL CIV IN TV: LA DIRETTA ANCHE SU INTERNET
Domani la diretta tv inizierà alle 11:35 su Nuvolari (ch. 144 Sky e Digitale Terrestre) con le gare Stock 600 e Stock 1000 mentre su Sportitalia 2 (ch. 226 Sky e Digitale Terrestre) andranno in onda live la Superbike, la 125 Gp/Moto3 e la Supersport/Moto2 dalle 13:50. Anche il round di Imola avrà grande visibilità all’estero grazie a Motors TV (copertura integrale in tutta Europa) e con TenSports, tv indiana che proporrà la classe 125/Moto3. Le gare saranno trasmesse anche via internet, in live streaming, sul sito del CIV (www.civ.tv) in collaborazione con Sportube.tv. 

BIGLIETTI E PREZZI
Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre sfide. L’ingresso valido per tribuna e paddock costerà 15 euro (ridotto 10 euro per tesserati FMI).

comments powered by Disqus

Altri commenti

mwinani

Ah ecco perché Saltarelli ha venduto la collezione Ducati. Per aiutare il figlio. Certo che i soldi contano senza averne tanti in mano non ci puoi nemmeno provare.

Inserito: 08 aprile 2012
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

MotoGP, Losail QP: Lorenzo scopre le carte

MotoGP, Losail QP: Lorenzo scopre le carte
in Motomondiale

Moto2, Losail QP: Luthi in pole, ma che Marquez!

Moto2, Losail QP: Luthi in pole, ma che Marquez!
in Motomondiale

Moto3, Losail QP: Cortese beffa Vinales

Moto3, Losail QP: Cortese beffa Vinales
in Motomondiale

MotoGP, Losail FP3: La rivincita di Lorenzo

MotoGP, Losail FP3: La rivincita di Lorenzo
in Motomondiale