ICRT: un campionato del mondo alternativo?

ICRT: un campionato del mondo alternativo?

Il prossimo 2 Aprile, riporta il sito spagnolo Formula Moto, verrà presentata a Roma una proposta per un campionato del mondo parallelo. A differenza di iniziative passate quali le World Series promosse a fine anni 70 da Kenny Roberts, o il campionato WERA (nato come alternativa all'AMA) stavolta il fattore scatenante non è la sicurezza dei piloti o altre considerazioni del genere. Al contrario, è il regolamento troppo restrittivo.

La direzione presa dal mondiale di velocità, che ha accettato l'ingresso di propulsori derivati di serie come il CBR600RR della Moto2, e aperto la MotoGP alla derivazione di serie per il motore, ha spinto alcuni tecnici di primo piano e piloti del passato a creare un campionato alternativo.


Fra i sostenitori di questa iniziativa si trovano infatti tecnici del mondiale di grande peso, come Jan Thiel e Joerg Moeller, e piloti del calibro di Loris Reggiani, che del resto non ha mai fatto mistero di aborrire la presenza di motori di serie nel motomondiale. L'idea dell'ICRT (Intercontinental Championship Race Tech) è di aprire a tecnologie realmente innovative, con un regolamento più libero possibile. Saranno infatti ammesse soluzioni tecniche quali l'iniezione diretta, frazionamento libero e l'impiego di biocarburanti. Si parla di prototipi a due tempi da 125cc (le categorie iniziali saranno 50, 125 e 250) capaci di raggiungere i 270km/h.

Al momento si parla di due patrocinatori di alto livello, anche se non sono stati fatti nomi. L'impressione è quella di una proposta tecnicamente molto interessante, ma che avrebbe già poche chances di successo in una situazione economica normale, men che meno con l'attuale crisi finanziaria. Già in passato difficilmente serie del genere hanno raccolto grandi consensi - staremo a vedere se stavolta sarà diverso. Le proposte tecniche che verranno fuori saranno certamente molto interessanti (nella foto, la Honda-Elf con motore NSR500 di André de Cortanze, guidata da Ron Haslam negli anni 80), che le si riesca a veder correre è tutt'altro discorso.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Anonymous

Scusate, ma in realtÓ questo campionato non costa affatto di pi¨, anche perche c'Ŕ scritto nel sito spagnolo.
Riportate la domanda con completezza!

Inserito: 17 marzo 2011
asdi

Il regolamento tecnico del Continental Championship Race Tech CCRT ( prima chiamato Intercontinental Championship Race Tech ICRT ) Ŕ in linea sul sito web

http://continentalchampionshipracetech.weebly.com/index.html

The Continental Championship Race Tech technical rules ( previously named Intercontinental Championship Race Tech ICRT ) is on line on the website :

http://continentalchampionshipracetech.weebly.com/index.html

Inserito: 28 settembre 2011
asdi

Il regolamento tecnico del Continental Championship Race Tech CCRT ( prima chiamato Intercontinental Championship Race Tech ICRT ) Ŕ in linea sul sito web

http://continentalchampionshipracetech.weebly.com/index.html

The Continental Championship Race Tech technical rules ( previously named Intercontinental Championship Race Tech ICRT ) is on line on the website :

http://continentalchampionshipracetech.weebly.com/index.html

Inserito: 28 settembre 2011
asdi

Continental Championship Race Tech CCRT

Presentation movie . Promo del Campionato :

http://continentalchampionshipracetech.weebly.com/

[IMG]http://i.imgur.com/ubRQ3.jpg[/IMG]

Inserito: 21 ottobre 2011
asdi

CCRT Continental Championship Race Tech

Dear Fellow Racers and Constructors,

The pre-evaluation form and inscription form are on line.

Note : the pre-evaluation form must be sent before the registration


http://continentalchampionshipracete...com/index.html

Inserito: 02 dicembre 2011
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Great Wall Steed: portare moto e famiglia

Great Wall Steed: portare moto e famiglia
in Offroad

Test Qatar, day 1: le dichiarazioni

Test Qatar, day 1: le dichiarazioni
in Motomondiale