Vita di club: premiazioni a Misano

di Gabriel Pirini

Vita di club: premiazioni a Misano

Due moto club ed una festa per condividere una grande passione. Qusto il refrain della serata comune che il Moto Club Misano Adriatico ed il Moto Club “Celeste Berardi” di Riccione hanno organizzato recentemente in Romagna.

AUTORITA'. Ovviamente, a rimarcare il pluriennale rapporto di collaborazione tra i sodalizi e le autorità locali sono stati, come accade da anni ed annorum, i sindaci in persona.

L’avvocato Stefano Giannini è primo cittadino di Misano dal 2009. Motociclista praticante (ha una Ducati, che qualcuno dice essere perennemente in riparazione), appassionato a tutto tondo - è stato anche protagonista di uno spot pubblicitario del Civ su Fmi.tv - il suo posto era ovviamente accanto al suo sodalizio: all’uopo gli è stata consegnata la Tessera d’Onore. Massimo Pironi è invece il sindaco di Riccione. E’ giunto un po’ in ritardo (altri impegni di rappresentanza, ha dichiarato appena entrato), ed appunto per questo il gesto è maggiormente apprezzabile: con tutti gli impegni istituzionali dell'agenda del primo cittadino della Perla Verde, non sarebbe stato difficile. volendo, mandare un messaggio "causa precedenti impegni etc etc" e disertare. Tra gli invitati anche l’assessore allo Sport del Comune di Misano, Valerio Bertuccioli, il direttore del locale autodromo Maurizio Damerini, Il comandante dei Carabinieri di Misano Adriatico Nicola Travaglino. La federmoto era rappresentata dal presidente regionale Giancarlo Cavina e dal delegato provinciale di Rimini (e San Marino…) Pier Franco Lanci.

LEARDINI. Non mancavano Patrizia e Franco Leardini, genitori di Emanuele Leardini, promettente portacolori del Moto Club Misano Adriatico prematuramente deceduto nel 2002, a soli 26 anni, a causa di un malore nel sonno. A lui, la Federazione Motociclistica Italiana, ha dedicato uno dei trofei collaterali del Tricolore di velocità.

GLI ALTRI. Tra gli altri ospiti, Primiano Rosa (presidente della società Mototemporada) e Delio Baietti del Nuovo Moto Club Renzo Pasolini di Rimini ed una nutrita rappresentanza del Moto Club Romagna, formato per lo più da uffciali di gara e commissari di percorso. Mancavano i rappresentanti del Moto Club “Paolo Tordi” di Cesena, ma non ci sono frizioni in vista sulla gestione della Mototemporada.

MISANO. Gli onori di casa sono stati fatti da Irene Morolli, attuale presidente del sodalizio (prma di lei, alla guida del sodalizio sono stati il farmacista Leonardo De Luca e Mauro Zambelli, apprezzatissimo ufficiale di gara). Sul palco, Stefano Cruciani (campione italiano della Stock 1000) Alex Polita (anni fa vincitore della Coppa Fim Stock 1000), Alessandro Giorgi (125 Grand Prix)  nonché Marco Bussolotti (Coppa Fim Stock 1000), Michel Sigillino, Diego Ciavattini, Mattia Miniero e Mauro Sanchini. Quest’ultimo non è più impegnato agonisticamente, ma è un apprezzato tester e commentatore televisivo nel Mondiale Superbike. Assenti, ma meritevoli di menzione, Alessia Polita (campionessa italiana femminile) e Luigi Morciano (Civ 125 GP, uno dei più forti del vivaio nazionale). Per le Moto d’Epoca premi ad Attilio Magrini (classe 50) , Samuele Magrini, Daniele Dall’Amore, Tiziano Villa (Classe 250) , Fiorenzo Marconi( Classiche 500), Giancarlo Rossi (classe 750 classiche)  e per i collezionisti  Nello Andreani (ex campione italiano della 350) e Veris De Angelis, impegnato nel gruppo 3. Duilio Damiani è campione italiano classiche 500 ma è anche molto veloce nelle gare “moderne” della Mototemporada Romagnola.

BERARDI. Il Moto Club “Celeste Berardi” è presieduto da Ennio Battarra. Iniziamo, una volta tanto, dal fuoristrada. Sul palco i componenti del Team Camargue Alex Bertuccioli, Elia Bertuccioli, Mattia Giunta ed Orentino Giannini. Il gruppo degli enduristi e motorallisti, noblesse oblige, è orchestrato dal consigliere federale Giovanni Copioli. Abbiamo Alessandro Maccioni, Francesco Muccini, Alessandro Semprini e lo stesso Copioli. Continua per il “Berardi” anche l’impegno nel Supemotard grazie ad Alessandro Zangheri e Cristian Barosi. Veniamo alla velocità. Premi per Emanuele Magnanelli (Kawasaki Ninja Trophy) e Marco Rosini (Mototemporada Romagnola). Rammentate, nel corso della serata, anche le gesta di Mattia Pasini, figlio dell’ex pilota Bimota (e costruttore di minimoto) Luca. Da sempre protagonista della 250, Mattia sarà sicuramente uno dei protagonisti anche nella sostitutiva Moto2.

TEMPORADA. I due sodalizi della riviera adriatica “sotto Rimini” saranno ancora impegnati per le gare della Mototemporada, giunta alla sua settima edizione e che quest’anno sarà, per la prima volta anche in trasferta in quel di Castrezzato (Autodromo di Franciacorta). Il calendario: 11 aprile (Misano), 9 maggio (Misano), 6 giugno (Franciacorta), 3 ottobre (Misano). Signore e signori, accendete semafori e propulsori. L’inverno sta per finire e ricomincia il veloce valzer delle gare.

 

 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Nuovo regolamento 2012, si apre ai 1000 e ai privati

Nuovo regolamento 2012, si apre ai 1000 e ai privati
in Motomondiale

Australiani da esportazione

Australiani da esportazione
in Motocordialmente