Ogio: drink bag Dakar 100

di Giorgio Papetti

Ogio: drink bag Dakar 100


Quando si pratica enduro (ma anche mountain bike, downhill, snowboard e sci) spesso si resta in sella per molte ore e si suda tantissimo, soprattutto nel periodo estivo. La possibilità di idratarsi correttamente è molto importante per mantenere un elevato livello prestazionale che influisce anche sulla sicurezza attiva, perché quando si è disidratati la stanchezza aumenta e i pericoli si amplificano. Le drink bag rappresentano una validissima soluzione, perché abbinano a una capiente riserva idrica la possibilità di portare attrezzi, una giacca anti acqua o altri accessori utili per le nostre escursioni. 

Ogio è una nota azienda americana, con sede a Sal Lake City, che propone la gamma Hydratation, sviluppata dai ricercatori in collaborazione con atleti professionisti e composta da una serie di zaini con drink bag incorporata di elevata qualità, che differiscono tra loro principalmente per la capienza della sacca idrica e dello zaino vero e proprio.

Si va dal più piccolo Erzberg 70 (69,95 euro) al più capiente Dakar 100 (109,95 euro), disponibile in grigio scuro, grigio chiaro/nero e rosso/nero.

Tutti i modelli sono caratterizzati dalla presenza all'interno di una sacca idrica da 3 litri (a base di film di poliuretano senza BPA protetti con tecnologia antimicrobica Microban) dalla quale si può bere tramite un pratico tubo con chiusura a pressione, ancorato direttamente agli spallacci. La sacca è inserita in uno dei tre scomparti disponibili, protetti da cerniera, ed è trattenuta in sede da una slitta a scorrimento removibile. Per riempirla, svuotarla o semplicemente lavarla, è sufficiente estrarla dallo zaino, eventualmente scollegando il terminale a sgancio rapido del tubo di idratazione. La capienza di 3 litri è più che sufficiente per affrontare anche i giri più impegnativi. A seconda di quanto la riempiamo, nello scomparto resta ancora spazio per riporre altri oggetti. Questi possono anche essere messi negli altri due scomparti, uno più capiente e uno pensato per gli oggetti più piccoli, come guanti, macchina fotografica, tablet da 7 pollici o cellulare.


Esternamente troviamo due pratiche tasche utili per riporre ulteriori piccoli attrezzi. Furba la finestra trasparente su una tasca per poter visualizzare immediatamente ID, skipass, o lo schermo di un Gps, Sempre esternamente troviamo anche due piccole tasche elastiche sugli spallacci (in tessuto imbottito) in cui riporre la parte finale della cannuccia, coltellino svizzero torcia o altri piccoli oggetti.


Dakar 100 è realizzato con materiali di qualità, assemblato molto bene e progettato per garantire un’ottima ergonomia, come testimonia il sistema di chiusura e lo schienale completamente imbottito studiato per allontanare il sudore dalla schiena. Anche la sicurezza è stata seriamente presa in considerazione e l’intera struttura è progettata per ridurre al minimo la possibilità che nei passaggi più stretti nei boschi lo zaino possa impigliarsi in rami sporgenti. Sono inoltre presenti inserti catarifrangenti per una migliore visibilità anche in scarse condizioni di luce.

I prodotti Ogio sono distribuiti da Athena. Il Dakar 100 misura 45,7x22,9x17,8 cm., ha una capacità complessiva di 9,4 litri e pesa a vuoto 600 grammi. 




comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Test BMW C 600 Sport: prestazioni e rango

Test BMW C 600 Sport: prestazioni e rango
in Prove moto

Da Amphibious la nuova linea Jeans 2015

Da Amphibious la nuova linea Jeans 2015
in Abbigliamento moto

Ducati GP 15: Serbatoio caliente...

Ducati GP 15: Serbatoio caliente...
in In blog Veritas

Diabolicamente Titanio...

Diabolicamente Titanio...
in Moto e mercato