Navigatore portatile Navman iCN 510

di Giorgio Papetti

Il nuovo Navman iCN 510 è un sofisticato navigatore satellitare che grazie alle batterie ricaricabili al litio può facilmente essere utilizzato su una qualsiasi moto senza dover predisporre l'alimentazione. Proprio per questo motivo si presta particolarmente bene alle moto da enduro (anche 2T senza batteria), grazie anche alla presenza di mappe estremamente dettagliate che coprono addirittura le strade secondarie dei paesini di montagna.

L'iCN 510 è caratterizzato da una struttura sottile e leggera, un ricevitore multidirezionale GPS integrato, uno schermo touch-screen ad alta risoluzione con visione diurna e notturna, software di gestione e una porta a infrarossi per il telecomando opzionale.

È inoltre disponibile un'antenna esterna che migliora la ricezione e consente di posizionare il navigatore in un luogo protetto, per esempio dietro la mascherina portafaro, senza dover sollevare l''antenna integrata sottoponendola così al rischio di rotture in caso di colpi o cadute. L'antenna esterna è di fatto un cavo a cui è collegato un piccolo ricevitore, può facilmente essere fatta passare in posizioni strategiche e montata in modo da ottimizzare la capacità di ricezione (per esempio sul parafango posteriore)

La gestione dell'apparecchio avviene tramite il software Navman SmartST, dotato di sofisticate funzioni come la visualizzazione della cartina in 2D e 3D, le istruzioni vocali (con possibilità di scelta tra voce maschile e femminile), la ricerca anche tramite il solo codice di avviamento postale, il reinstradamento automatico, la funzione "Evita Zona" per eludere i punti più caldi del traffico e la personalizzazione dei punti di interesse, utilissima per crearsi un proprio roadbook. Degna di nota anche la nuova funzione "Active PDI", che consente di impostare un allarme che avverte l’utente quando si sta avvicinando a un determinato punto di interesse, per esempio una stazione di rifornimento.


Il Navman iCN 510 viene fornito completo di software per la gestione degli aggiornamenti e delle cartine direttamente da Pc, con la mappatura dettagliata del paese d’acquisto e le principali cartine stradali dell’Europa occidentale. Possono inoltre essere acquistate separatamente le cartine stradali opzionali relative ad altri paesi.



La confezione comprende anche l'alimentatore, il cavo per il collegamento a una presa accendisigari da 12 Volt, il manuale utente, una custodia morbida e il supporto a ventosa regolabile, adatto all'utilizzo in auto e sulle moto che hanno parti in alluminio o in plastica sulla quale la ventosa può essere fissata saldamente. Essendo composto da più pezzi separati, il supporto può però essere facilmente adattato al fine di agganciarlo in modo permanente al traversino del manubrio o a qualche punto che non crei fastidio nella guida. Noi lo abbiamo facilmente montato sul manubrio di una Yamaha WR 250 F utilizzando solamente due robusti elastici e ha retto perfettamente anche quando abbiamo usato la moto sulle mulattiere.

La schermata del menu principale consente di accedere a tutte le funzioni dell’iCN 510, comprese quella di navigazione verso una destinazione e quella, utilissima, che permette di pianificare un viaggio specificando più tappe. Per inserire una nuova destinazione è sufficiente specificare stato, regione, comune e via; è anche possibile utilizzare il codice postale per identificare il comune e specificare un incrocio tra due strade come punto di arrivo. Tutte le volte che è necessario inserire del testo appare a video la tastiera virtuale e si può utilizzare lo stilo fornito a corredo per inserire rapidamente le informazioni. Con un po' di pratica si può però utilizzare anche il dito, persino con i guanti leggeri da fuoristrada.

Nel caso si desideri pianificare un viaggio in più tappe torna molto utile il programmatore di viaggio per impostarle tutte. Il percorso viene calcolato in modo da toccare ogni punto di destinazione nell’ordine specificato. Interessante la possibilità di programmare il percorso direttamente dalla mappa visualizzata sullo schermo, richiamando l'apposito menu a comparsa, e di definire fino a 10 zone attraverso le quali non desideriamo passare.  

Altrettanto interessante è la gestione dei punti di interesse, ovvero luoghi, caratteristiche o punti di riferimento dotati di un nome. I punti di interesse vengono memorizzati in base a categorie, per esempio, musei, ristoranti, stazioni di rifornimento e alberghi. Come tutti i navigatori di ultima generazione anche l'iCN 510 prevede la riprogrammazione automatica del percorso qualora l''utente sbagli a seguire le indicazioni, oppure volutamente decida di fare una deviazione.

Oltre alla sofisticata visualizzazione 2D e 3D della mappa, il software di gestione consente di suddividere lo schermo per vedere mappa e indicazioni, di visualizzare solo le indicazioni o di accedere alle pagine di visualizzazione specifiche per la gestione dei segnali GPS. Istante per istante l'utente può visualizzare latitudine e longitudine, la bussola, la rotta in gradi e la velocità rispetto al suolo.

Per i motociclisti che praticano fuoristrada e amano addentrarsi su sentieri sconosciuti è utilissima la visione in tempo reale della mappa con tracciamento del percorso fatto e possibilità di rivederlo per tornare sui propri passi. Noi abbiamo provato a prendere un sentiero di montagna che partiva da una stradina correttamente mappata e i'iCN 510 ha fedelmente tracciato il nostro percorso sulla mappa che inizialmente mostrava solo una macchia verde. Arrivati a un punto morto abbiamo girato la moto e ci siamo affidati alle indicazioni per ritrovare la strada di partenza. Peccato solo non sia possibile "marcare" al volo un bivio, una caratteristica utilissima che permetterebbe una maggiore precisione nel tracciamento del percorso ma anche di avere indicazioni importanti ai fini della guida, per esempio i chilometri percorsi dall''ultimo bivio.

Abbiamo utilizzato l'iCN 510 per molto tempo e anche nei piccoli paesini di montagna il navigatore si è sempre comportato egregiamente, fornendoci utili indicazioni anche percorrendo stradine secondarie. Il problema più evidente che abbiamo riscontato sono i tempi di aggancio con i satelliti che forniscono il segnale GPS. Montando l'antenna esterna la situazione migliora però notevolmente e anche attraversando i boschi difficilmente si hanno perdite di segnale.

Il Navman iCN 510 è disponibile a un prezzo suggerito al pubblico di 599 Euro per la versione Silver, con cartografia dell'Italia e principali vie di comunicazione europee, e di 699 Euro per la versione Gold - Premium Edition, con la cartografia di 16 paesi europei già precaricata.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

<b>Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!</b>

Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!
in Giornate pista e corsi di guida

<b>Viterie in ergal e titanio LLS</b>

Viterie in ergal e titanio LLS
in Accessori moto

<b>Una serie di tappi serbatoio in Ergal</b>

Una serie di tappi serbatoio in Ergal
in Accessori moto

<b>Terminali manubrio da LLS Titanium</b>

Terminali manubrio da LLS Titanium
in Accessori moto