ContiSportAttack: dedicato alle supersportive

di Giorgio Papetti

Dopo aver consolidato la gamma stradale/enduro Continental gioca il suo nuovo asso e entra ufficialmente nel settore dei pneumatici dedicati alle supersportive. Un mercato difficilissimo, perché gli utenti sono estremamente esigenti e la concorrenza vanta una lunghissima tradizione e una presenza costante sui campi di gara, un dettaglio non da poco quando si parla di pneumatici destinati a moto estremamente performanti e a un pubblico che guarda con attenzione al mondo delle competizioni.

Il nuovo ContiSportAttack si pone in diretta concorrenza con prodotti come Diablo Corsa e Michelin Pilot Power ed è stato studiato per un utilizzo 50% strada e 50% pista.

 Proprio il Pilot Power è stato preso come pietra di paragone dai tecnici tedeschi al fine di realizzare un prodotto in grado di garantire un miglioramento a 360 gradi rispetto a quest'ultimo.


La fase di progettazione è stata lunga e accurata; del resto Continental è un nome nuovo in questo segmento di mercato e doveva necessariamente esordire con un prodotto in grado di vincere il giustificato scetticismo dei motociclisti più sportivi. Rispetto al suo predecessore, il ContiForceMax, l'evoluzione è notevole sia in termini di prestazioni sia sotto il profilo della precisione di guida. Continental dichiara ben il 30% di grip e feeling di guida in più e una maneggevolezza aumentata del 20% senza pregiudicare minimamente la resa sul bagnato, migliorata addirittura di un 10%.

La progettazione computerizzata a sfruttato il profondo Know How tedesco nelle applicazioni chimiche e modelli matematici complessi in grado di prendere in considerazione una moltitudine di variabili. I risultati hanno definito sia la carcassa, con cintura in acciaio a zero gradi per assicurare direzionalità anche in rettilineo, sia il disegno del battistrada, sviluppato per rispondere con la massima naturalezza alle sollecitazioni garantendo uniformità nel consumo e stabilità nel tempo della performance. 

L’introduzione nella mescola di oli catalizzatori  ha permesso per esempio di ottenere una struttura molecolare senza discontinuità, in grado di migliorare le proprietà elastiche del pneumatico. All'atto pratico significa avere una gomma quasi del tutto immune agli sbalzi  termici e che si consuma con maggiore uniformità grazie all’assenza di discontinuità nei legami chimici della massa.


Il tempo di riscaldamento del ContiSportAttack è tra i più bassi e il range di temperature di esercizio il più ampio della categoria. In altre parole più sicurezza da subito e un grip costante. La struttura è stata studiata per assicurare un comportamento sincero in tutte le condizioni; in piega soprattutto la gomma avverte quando l'aderenza sta per venire meno e non da la sensazione di cadere all'interno della curva.

Questo comportamento progressivo penalizza la rapidità nei cambi di direzione e la guida di chi sa sfruttare la moto al 100%. Stiamo però parlando di piloti ben al di sopra della media, che in pista sono abituati a usare gomme specifiche.

Dai nostri test effettuati su alcuni treni di gomme le ContiSportAttack si sono rivelate molto efficaci su strada, anche sul bagnato, e perfettamente adeguate per un utilizzo misto strada/pista. Solo portandole al limite sul circuito di Monza un nostro tester ha faticato a trovare il giusto feeling, specialmente con l'avantreno alla parabolica.


Del resto i ContiSportAttack non sono pneumatici espressamente dedicati alla pista e devono garantire il giusto compromesso tra sicurezza su strada, facilità di guida, prestazioni e durata. In questo tutti i nostri tester hanno confermato la bontà del progetto e una prima stima ci consente di dire che usandole su strada la durata è tra i 4.500 e i 6.000 Km., in funzione del tipo di moto e dello stile di guida.

Al momento Continental è in trattativa con grandi case motociclistiche per la fornitura dei ContiSportAttack come pneumatici di primo equipaggiamento. La casa tedesca sta anche già lavorando sulla versione "RACE", che però è ancora top secret. Già ora però il ContiSportAttack viene impiegato con successo in gare di endurance.

Le dimensioni attualmente disponibili sono all'anteriore 120/70, mentre per il posteriore si può scegliere tra 180/55 e 190/50, quest'ultimo destinato soprattutto alle cattivissime nacked di ultima generazione. I prezzi di listino sono i seguenti:

Anteriore: 186,00 + IVA
Posteriore 180 : 247,00 + IVA
Posteriore 190: 257,00 + IVA

In un prossimo futuro saranno disponibili anche 120/60,  160/60 e 150/70.

 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP Donington Preview: Team Camel Honda

GP Donington Preview: Team Camel Honda
in Motomondiale

Campionato spagnolo 125: Bianco manca il successo di un soffio.

Campionato spagnolo 125: Bianco manca il successo di un soffio.
in Campionati e trofei nazionali

Beta: Gamma RR enduro 2006

Beta: Gamma RR enduro 2006
in Moto e mercato

<b>Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi</b>

Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi
in Superbike