Midland BT Next Conference: Prova su strada

di Gianluca Zanelotto

Midland BT Next Conference: Prova su strada


Durante il nostro recente viaggio a Gibilterra abbiamo avuto modo di utilizzare per due settimane di fila l’ultimissima versione dell’interfono top di gamma Midland, il BT Next Conference. 

Il BT Next Conference è un dispositivo Intercom stereo, auricolare Bluetooth e possibilit di conferenza fino a 4 motociclisti contemporaneamente in modalità Conference e fino a 6 motociclisti in modalità tradizionale.

Midland BT Next Conference è la soluzione più avanzata sul mercato per chi vuole un Intercom stereo Bluetooth altamente performante per le conversazioni in moto: design aerodinamico e solo 18 mm di spessore, dispone di tecnologia Wireless Bluethooth 3.0 e, grazie alla funzione TALK2ALL - UNIVERSAL INTERCOM, dialoga con interfoni di marche diverse in modalità intercom full duplex.

Midland BT Next Conference inoltre consente di abbinare fino a 2 telefoni contemporaneamente in modo da non perdere mai una chiamata.

Grazie alla funzione VOX, il collegamento Intercom e la risposta alle telefonate vengono attivate con la voce.

L’Intercom top di gamma della Next generation è dotato di antenna pieghevole esterna, Radio FM integrata con RDS e collegamenti standard Bluetooth a cellulari, MP3 stereo e a sistemi di navigazione GPS, in contemporanea alle connessioni Intercom Pilota/Passeggero e Moto/Moto fino a 6 persone.

Connessioni Bluetooth:

 A telefoni cellulari, dispositivi GPS ed MP3 con Bluetooth integrato
 Al dispositivo Midland BT Remote

 A qualsiasi Dispositivo Intercom Bluetooth (Funzione Universal Intercom – due connessioni disponibili per interfoni di altre marche sulle 6 a disposizione)

Il BT Next andava a sostituire una coppia di gloriosi Midland BT2, un prodotto che in questi 5 anni di utilizzo si è rivelato senza dubbio robusto e di facile utilizzo, seppur con una serie di limiti che il Next supera con successo: la comunicazione in conferenza oltre le due unità, la radio FM integrata, il raggio di azione che supera i 200 metri, la possibilità di connettersi a interfoni di altre marche.

L’installazione si rivela oltremodo semplice, il connettore del vecchio kit audio BT 1/2 è assolutamente compatibile e basta cambiare semplicemente la placchetta di fissaggio al casco con il nuovo modello, leggermente diverso, quindi in 10 minuti si è già pronti a operare.


Nel caso di un casco non fornito di kit audio l’installazione è comunque semplice e basta un minimo di manualità per disporre in modo ordinato i due altoparlanti e il microfono (a bacchetta o a pastiglia, in base al tipo di casco).


L’accoppiamento con il cellulare avviene in modo veloce e privo di problemi, abbiamo verificato con diverse marche e modelli, da Samsung a Huawei a Nokia Lumia.

Nel caso di acquisto di un set twin le due unità sono già fra loro accoppiate e basta accenderle per poter iniziare a colloquiare col passeggero senza ulteriori settaggi.

Il nuovo pannellino di controllo è ora dotata anche di una piccola antenna a scatto che permette di incrementare il raggio di azione della comunicazione, soprattutto nel caso di gruppi di moto in conferenza. I tasti, come sul vecchio modello, sono raggruppati in due aree, i tre sotto, più grossi, gestiscono il cambio di sorgente (telefono, interfono e radio FM) e le varie funzionalità, i due più piccoli il volume. A differenza del passato i tasti hanno una forma in rilievo ben evidente che consente di identificarli anche con guanti spessi.

La comunicazione con il passeggero rimane ben chiara e definita almeno fino ai 150 km/h, poi diventa più difficile comprendere al 100% le singole parole. A 110-120 km/h la comunicazione è chiara e si può colloquiare in tutta tranquillità, ma quello che colpisce di più è la qualità della parte auricolare telefonico: in varie occasioni ho ricevuto telefonate e nessuno degli interlocutori si è mai accorto fossi in moto e in movimento, anzi, mi veniva chiesto se ero in una stanza ben isolata. Quindi un plauso al sistema di riduzione (potremmo dire cancellazione) del rumore di fondo.

Meno bene la ricezione FM, che pur dotata di una discreta sensibilità tende a essere leggermente altalenante per quanto riguarda il volume, che varia anche notevolmente, a volte anche in modo fastidioso, in base al livello del segnale.

Ultima la durata della batteria, che ha superato tranquillamente le 8 ore di utilizzo continuo ovvero con musica o colloqui con passeggero sempre accesi. Un buon risultato considerato che è tutto contenuto nella piccola unità di controllo esterna, batteria compresa.

Il Midland BT Next Conference e disponibile in confezione singola e confezione doppia TWIN: conf. Singola al prezzo di euro: 239 IVA inclusa, conf. Twin 439 IVA inclusa.




comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Il Gruppo J.Juan Racing si presenta al grande pubblico

Il Gruppo J.Juan Racing si presenta al grande pubblico
in Accessori moto

Midland Enerjump: mai più senza corrente

Midland Enerjump: mai più senza corrente
in Accessori moto

Tre 1000 con lo stesso cuore lime green

Tre 1000 con lo stesso cuore lime green
in Moto e mercato