Mototuristi per caso

12700 KM. di pura emozione in Moto - PARTE III

Filippo Razza
(22 ottobre 2007)



Dopo un consulto veloce tra noi accettiamo volentieri è rimaniamo che appena arrivati in città ci risentiamo.
Arriviamo che sono circa le quattro del pomeriggio, via telefono Francesco mi spiega che possiamo raggiungere la sua abitazione, il personale di servizio ci farà accomodare nelle stanze, lui per motivi di lavoro non può riceverci personalmente, arriverà alle sette della sera.
Così fermiamo un tassista con un ape Piaggio di produzione Indiana e ci facciamo accompagnare all'indirizzo.
Arriviamo a destinazione dopo circa due ore di girovagare per la città perchè il nostro tassista non conosceva la zona.
La casa e una grande villa con giardino, piscina e varie camere tutte con servizi interni. All'ingresso ci sono due guardie armate che ci aprono il cancello tenendo sotto osservazione la strada.
Il maggiordomo ci accoglie e ci assegna le camere dove ci mettiamo a nostro agio, sistemiamo le nostre cose e facciamo una doccia, nel frattempo il cameriere ci prepara birra fresca e caffè all'Italiana.
Siamo esterrefatti per tanta ospitalità da una persona che non conosciamo personalmente ma solo con lo scambio di mail via internet.
Arrivano le sette è puntualmente facciamo conoscenza con Francesco e la sua compagna Katia Frigerio. Sono veramente due persone squisite, si instaura subito un rapporto d’amicizia come se ci fossimo conosciuti da molto tempo, facciamo conoscenza discutendo un pò di tutto, principalmente sono molto interessati al nostro avventuroso viaggio, passiamo la serata a raccontare di noi ed ascoltare loro, nel mentre il cuoco prepara la cena che si rivelerà squisita, annaffiata da un ottimo vino toscano. Mangiare e bere italiano dopo circa un mese di cucina locale è stato un vero sogno.
La Katia ci spiega che sotto il suo insegnamento, il cuoco ha imparato a cucinare, fare la pasta, la pizza e il pane il tutto fatto in casa con prodotti che arrivano direttamente dall'Italia.
Sono stati tre giorni intensi, vissuti insieme a delle persone fantastiche, siamo stati serviti e riveriti come degli ospiti importanti.
Abbiamo usufruito di una macchina con autista tutta a nostra disposizione, Francesco la sera mentre si chiacchierava a tavola ci chiedeva cosa volevamo fare la mattina dopo, così poteva dare disposizione all'autista per il tragitto da seguire.
La conoscenza di queste meravigliose persone è avvenuta tramite l'ufficio del commercio estero Italiano in Karachi nella persona del sig. Marco Pintus contattato tramite mail. Chiedo la possibilità ad avere qualche indirizzo di un spedizioniere in loco per il rientro delle nostre moto in Italia, gentilissimo ha passato la mia mail a Francesco ed il risultato come ho già detto è stato fantastico
L'ultimo giorno prima della partenza abbiamo fatto conoscenza anche con Marco Pintus, invitato dalla Katia e Francesco.
La giornata è trascorsa piacevolmente scoprendo che anche il Pintus è un’ottima persona. Abbiamo chiacchierato e scherzato per tutto il giorno come fossimo amici di vecchia data.
Per le moto siamo rimasti che col primo container disponibile c'è li spedisce in Italia.

Siamo alla fine del viaggio, fra un paio d'ore si ritorna in Italia.
Questo che sta per concludersi è stato, è sarà il viaggio da ricordare come il più impegnativo è fantastico della mia carriera di viaggiatore.
Tutto si è svolto come programma, salvo alcuni piccoli problemi prontamente risolti.
Abbiamo visto culture e popoli cambiare lungo il nostro viaggio itinerante, abbiamo mangiato, dialogato è vissuto con loro, abbiamo visto l'umiltà, la povertà, l'ospitalità disinteressata e la ricchezza d'animo che regna in questa gente semplice è sempre disponibile.
Non sembrerà vero ma ci hanno insegnato molto, abbiamo imparato ed arricchito il nostro sapere e noi ne faremo tesoro.

Alcuni consigli utili:
Su tutto il percorso abbiamo di solito trovato da dormire, salvo in alcuni casi nel Kazakistan dove in ogni modo i locali sono molto disponibili.
Occorre molto spirito d’adattamento e nervi saldi.
Attenzione alla benzina, Portare una tanichetta e fare sempre il pieno dove c'è rifornimento.
Valuta: Ungheria un Euro = 256 Florint
Ucraina: un euro = 6,82 Grivinie
Russia: un euro = 33,60 Rubli
Kazakistan: un euro = 155 Tenchej
Cina: un euro = 10 Yuan
Pakistan: un euro = 82 Rupies
La spesa giornaliera per due persone, più la moto tutto compreso, è stata di circa euro 65,00

Ringrazio vivamente tutti gli sponsor che mi hanno dato fiducia e contribuito molto per la realizzazione di questo fantastico Viaggio.

MOTOCORSE.COM, ALPINESTARS, TUCANO URBANO, GIVI, CEMOTO, RINOLFI, WLADOIL, PREMIER, BRICO MOTO.
Scrivi un commento
comments powered by Disqus

Offerte speciali

Filtro aria SGR - cod.26.4457TagoScooter
Filtro aria SGR - cod.26.4457
Per Aprilia 250 Sportcity ie. (2006>2008)
Listino: € 4,92
Prezzo: € 4,18

Kit luci stop GIVI per bauletti Monolock E260 MICRO II - cod.E99TagoScooter
Kit luci stop GIVI per bauletti Monolock E260 MICRO II - cod.E99
Per * Prodotti universali Accessori Viaggio
Listino: € 36,00
Prezzo: € 30,60

Scarico Completo AKRAPOVIC - Cod.S-Y9R3-HAFTTagoMotocorse
Scarico Completo AKRAPOVIC - Cod.S-Y9R3-HAFT
Per Yamaha MT-09
Listino: € 1.273,44
Prezzo: € 1.044,22

Kit viteria Motore LLS in ergal (35 pezzi) - Disponibile in 6 coloriTagoMotocorse
Kit viteria Motore LLS in ergal (35 pezzi) - Disponibile in 6 colori
Per Yamaha XJ6
Listino: € 73,60
Prezzo: € 62,56

Pattini di Ricambio Comp Campagnolo Carb GistAttrazioneBici
Pattini di Ricambio Comp Campagnolo Carb Gist
Prezzo: € 4,30

Filtri ricambio per maschera BarbieriAttrazioneBici
Filtri ricambio per maschera Barbieri
Prezzo: € 1,30