La via della seta

Permessi diplomatici e visti per le moto

Giacomo Cavalli 18 maggio 2001    Invia ad un amico


I permessi devono essere richiesti alle rispettive ambasciate. Normalmente l'iter è piuttosto complicato, soprattutto per l'Iran dov'è necessario essere invitati da un residente. Per questa ragione si è costretti a rivolgersi ad una agenzia che in Teheran conosca qualcuno per poter richiedere presso il ministero del Turismo. Per India e Pakistan meno problemi, ma l'India richiede di specificare la vs. provenienza se si entra dal Pakistan. I costi dei visti ammontano in tutto a circa 300.000 Lit, cui vanno aggiunti I costi di agenzia (circa 50.000Lit).

Le moto devono tutte essere munite di Carnet du Passage. Il costo è elevato e vi impegna a rimborsare tanto quanto viene prescritto nel Carnet nel caso non torniate indietro con le vs. moto. Normalmente, la Fide Jussione richiesta sul Carnet (in sostanza quello che dovreste pagare voi!) varia tra il doppio ed Il quadruplo del valore della vs moto. Tutto ciò per scoraggiare esportazione di moto di valore in paesi che di fatto non le importano.

La fide Jussione viene svolta in ACI e regolarizzata dalla vs. banca. Il costo di pratica varia tra le 50.000 e le 150.000 Lit in funzione della banca. La banca rilascia il fido dietro opportune garanzie. Non impegnatevi l'appartamento!

Se la moto dovesse rompersi o venire rubata, ovvero per ragioni o cause esterne alla propria volontà non dovesse ritornare in Italia, è previsto che non ci rimettiate i soldi della Fide Jussione. In questo caso è però assolutamente necessario sbrigare perfettamente pratiche burocratiche presso gli uffici dela Polizia loale, di solito anche con sopralluoghi. Pena: il mancato rimborso.

pagina 1/1
Ultime prove:
Yamaha XT1200Z Super Ténéré

Yamaha FZ8: terra di mezzo

Aprilia Dorsoduro 1200: esagerata!

Aprilia RSV4 Factory APRC SE. Incredibile.

BMW S1000RR: potenza accessibile

Harley-Davidson XR1200X Kit e ti diverti anche nel misto

Ducati Multistrada 1200S: la sportiva travestita.

Week Test: Yamaha X-MAX 250cc.

RR Enduro 2011... e brava Beta!

Triumph Sprint ST 1050: la Tourer molto Sport

Copyright © Nexus Web Services