La via della seta

I protagonisti: Alessandro Antonucci

Alessandro Antonucci 08 giugno 2001    Invia ad un amico


Sono nato a Roma nel 1968 e mi sono laureato in medicina psichiatrica. Sono sempre stato alla ricerca di esperienze che mi aiutino a comprendere meglio l'uomo e le ragioni dell'esistenza.

Per questa ragione sono sempre stato un irrequieto, distante a stili e dogmi di vita legati sempre a prototipi o di tipo, per così dire, preconfezionati.

Viaggiare rappresenta per me il miglior strumento per conoscere, capire, ritagliarsi spazi e tempo necessari per poter riflettere.

Incontro per caso la moto, e sempre per caso ne acquisto una. Una fantastica Nighthawk 450, HONDA, con cui attraverso l'Europa in lungo e in largo all'età di vent'anni. Lungo i miei viaggi e le mie escursioni, la moto mi ha sempre avvicinato affettivamente a qualcosa, accompagnato a degli amici, portato ad esplorare nuovi pianeti sempre con le persone cui ho voluto più bene, a volte con una compagna.

Nel 1991 acquisto un Tenerè YAMAHA 600 ed indistruttibile. Mi muovo in Marocco per due volte con i Road Book della Pirelli e due volte in Tunisia. Quindi in Turchia, in Sinai, in Grecia, in Corsica e nelle Camargue. Ultimamente in Romania con il "Dracula off-road", nell'Aprile di quest'anno.

Ringrazio gli sponsor per la loro attenzione e la loro cortesia, perché hanno reso possibile la realizzazione di un grande progetto dando a tutti la possibilità di poterlo in futuro ripetere.

pagina 1/1
Ultime prove:
Yamaha XT1200Z Super Ténéré

Yamaha FZ8: terra di mezzo

Aprilia Dorsoduro 1200: esagerata!

Aprilia RSV4 Factory APRC SE. Incredibile.

BMW S1000RR: potenza accessibile

Harley-Davidson XR1200X Kit e ti diverti anche nel misto

Ducati Multistrada 1200S: la sportiva travestita.

Week Test: Yamaha X-MAX 250cc.

RR Enduro 2011... e brava Beta!

Triumph Sprint ST 1050: la Tourer molto Sport

Copyright © Nexus Web Services