La via della seta

I protagonisti: Alessandro Boselli

Alessandro Boselli 08 giugno 2001    Invia ad un amico



Mi chiamo Alessandro Boselli ed ho32 anni anagrafici, nato come motociclista da appena cinque ho tentato in tutti i modi possibili di recuperare la "strada" perduta...

Fallito l'approccio con una splendida XT 400, di cui porto un indelebile tatoo impresso sulla caviglia sinistra a forma di radiatore (?), mi sono meglio rodato e sgranchito con una vecchia signora degli anni '70 - la sempre verde 500 FOUR - nel più classico dei giri: la Corsica.

Oggi flirto con un Super Tenerè YAMAHA con cui partirò alla volta dell'Antica via della Seta, di certo non bello come la mitica Honda ma sicuramente più concreto e versatile. Con quest'ultimo ho scoperto la possibilità di potermi cimentare con ogni tipo di terreno, dall'Islanda alla Spagna, fino in Romania.

Dal fango alla neve, dall'asfalto ai guadi, dalle piste di lava alla sabbia, con una spiccata preferenza per le nuove mete e le nuove esplorazioni, con la sempre verde ipotesi che motociclismo è passione, rispetto e curiosità.

Inseguo una meta non ben definita, sognata sui libri di Salgari e Verne, London e Kerouac, cercata sulla strada e fuori senza paura di dover ricominciare ogni volta sollevandosi dalla polvere e dal fango, per chi da sempre considera il Super Tenerè una moto prevalentemente stradale.

Sogni sotto il sellino la Panamericana e il deserto dei Gobi.

pagina 1/1
Ultime prove:
Yamaha XT1200Z Super Ténéré

Yamaha FZ8: terra di mezzo

Aprilia Dorsoduro 1200: esagerata!

Aprilia RSV4 Factory APRC SE. Incredibile.

BMW S1000RR: potenza accessibile

Harley-Davidson XR1200X Kit e ti diverti anche nel misto

Ducati Multistrada 1200S: la sportiva travestita.

Week Test: Yamaha X-MAX 250cc.

RR Enduro 2011... e brava Beta!

Triumph Sprint ST 1050: la Tourer molto Sport

Copyright © Nexus Web Services