I circuiti

Cartagena (Spagna)

19 novembre 2001    Invia ad un amico


Quello di Cartagena è uno dei tracciati spagnoli più noti ed emozionanti. Si distingue per le notevoli variazioni altimetriche (la pendenza massima sfiora il 9%) e pur essendo lungo solo tre chilometri e mezzo presenta ben diciotto curve. E' quindi variegato e movimentato come un bel misto di montagna, e per di più "ambientato" tra le colline di terra rossa tipiche del sud della Spagna.

I punti "caldi", quelli nei quali fare la differenza, sono l'impegnativa serie di curve che precede il rettilineo di arrivo e un'impressionante curvone destrorso, nel quale si arriva già veloci e comunque ancora in accelerazione, e bisogna impostare la staccata con la moto ancora tutta piegata. La buona qualità dell'asfalto comporta un grip notevole, con la conseguente possibilità di raggiungere inclinazioni notevoli senza temere brutte sorprese.

Non delude la dovizia e la disposizione degli spazi di fuga, così come servizi e infrastrutture, che sono da considerare all'altezza della situazione.

La distanza che separa quest'impianto dall'Italia è notevole, ma a suo favore gioca il clima esageratamente favorevole: in quella zona non si contano più di 15 giorni di pioggia all'anno, fa caldo anche d'inverno e quindi la fruibilità potenziale del tracciato è di 365 giorni l'anno.

Scheda Anagrafica

Indirizzo: Circuito de velocidad de Cartagena - Carretera la Arjorra, km 2,6 - 30391 Cartagena (MU)
Telefono: +34-968 315645
Lunghezza: 3.480 metri
pagina 1/1
Ultime prove:
Yamaha XT1200Z Super Ténéré

Yamaha FZ8: terra di mezzo

Aprilia Dorsoduro 1200: esagerata!

Aprilia RSV4 Factory APRC SE. Incredibile.

BMW S1000RR: potenza accessibile

Harley-Davidson XR1200X Kit e ti diverti anche nel misto

Ducati Multistrada 1200S: la sportiva travestita.

Week Test: Yamaha X-MAX 250cc.

RR Enduro 2011... e brava Beta!

Triumph Sprint ST 1050: la Tourer molto Sport

Copyright © Nexus Web Services