I circuiti

Rijeka (Croazia)

19 novembre 2001    Invia ad un amico


Situato in Croazia, non è troppo distante dal territorio italiano. Già sede di alcune gare Mondiale GP, l'autodromo di Rijeka ha la sua caratteristica peculiare nella qualità dell'asfalto, abrasivo come carta vetrata, che assicura un grip eccellente anche con la pioggia. Inutile dire però che con l'asciutto le gomme vengono stressate oltre ogni limite, e si usurano molto in fretta.

Il tracciato è tecnico, piuttosto veloce e quindi impegnativo, caratterizzato da saliscendi, esse e curve di vario raggio; da segnalare la particolare staccata al termine del rettifilo dei box, in corrispondenza della quale c'è un marcato avvallamento che manda puntualmente in crisi la ciclistica proprio quando si deve frenare ed impostare la curva.

Gli spazi di fuga non sono vastissimi, ma quel che è peggio è che hanno un fondo pietroso, piuttosto irregolare, che non è esattamente ciò che si spera di trovare quando si esce di pista... Queste sue caratteristiche rendono quindi particolarmente sentita la mancanza di un servizio di assistenza adeguato, visto che l'intervento tempestivo dell'ambulanza non sempre è garantito.

Molto carenti anche le infrastrutture: punti di ristoro, box e paddock sono ridotti all'essenziale.

Scheda Anagrafica

Indirizzo: Automotodrom "Grobnik" - P.P. 68, 51000 Rijeka - Croatia
Tel./fax: +385-51 259222 - 259135
Lunghezza: 4.139 metri
Costi: 70.000 lire per un'ora, 130.000 lire per mezza giornata, 230.000 lire per la giornata intera
pagina 1/1
Ultime prove:
Yamaha XT1200Z Super Ténéré

Yamaha FZ8: terra di mezzo

Aprilia Dorsoduro 1200: esagerata!

Aprilia RSV4 Factory APRC SE. Incredibile.

BMW S1000RR: potenza accessibile

Harley-Davidson XR1200X Kit e ti diverti anche nel misto

Ducati Multistrada 1200S: la sportiva travestita.

Week Test: Yamaha X-MAX 250cc.

RR Enduro 2011... e brava Beta!

Triumph Sprint ST 1050: la Tourer molto Sport

Copyright © Nexus Web Services